News

Enaip e Fondazione Triulza, i lavori della conferenza finale T4F

Martedì, 01 Ottobre 2019 07:52

Dalla conferenza finale T4F, le policy recommendations per il Parlamento Europeo.

All’interno del progetto biennale Training for Food Fondazione Enaip Lombardia, ha svolto attività di ricerca e promozione di metodologie didattiche interattive e pratico-esperienziali ed ha coordinato la fase di creazione del manuale e della guida (toolkit). Insieme a Pour la Solidarité, Università della cucina Mediterranea, For.E.T, Koan, Eshob e Diesis; Fondazione Enaip Lombardia, in qualità di socio fondatore di Fondazione Triulza- partner di progetto, ha partecipato in maniera attiva e propositiva a tutti i meeting che si sono susseguiti nell’arco dei due anni, fino alla conferenza finale, tenutasi a Bruxelles il 25 settembre 2019, che è stata l’occasione per poter presentare ufficialmente i risultati finali di “T4F” ad un pubblico ampio, critico e partecipativo. 

Nell’arco della mattinata di lavori conclusivi si sono sviluppati, in parallelo, tre tavoli tematici, che hanno consentito di raccogliere, in maniera dinamica e partecipata, gli elementi chiave utili per poter stilare un Manifesto e le policy recommendations da presentare presso il Parlamento Europeo.

Nello specifico i tavoli si sono incentrati sulle seguenti tematiche:
workshop1 - Cibo sostenibile: perché dovremmo essere formati nel settore Horeca (settore dell’industria alberghiera)?
workshop2 - Competenze verdi e cibo: acquisire conoscenze per sviluppare la propria struttura in modo sostenibile!
workshop3 - Cibo sostenibile per tutti: quali sono le sfide della comunicazione e dell’incremento della consapevolezza?”.
TOOLBOX

LIFE FOSTER
Più in dettaglio, all’interno del secondo workshop, co-coordinato da Group One, Diesis e Fondazione Enaip Lombardia, è stato presentato il progetto Life-Foster - coordinato dal consorzio Enaip Net di cui Enaip Lombardia è socia - come una delle buone prassi con azioni pratiche incisive e di grande impatto nell’ambito dell’implementazione della sostenibilità nel settore agroalimentare.

Il progetto ha ricevuto una considerevole attenzione da parte del panel coinvolto all’interno del workshop2, soprattutto con riferimento agli indicatori quantitativi di risultato previsti nell’arco del suo sviluppo. L’impatto del progetto sarà infatti notevole ed esteso, non solo all’interno del limitato contesto della formazione professionale - 70 centri di formazione professionale, 500 formatori, 7.000 studenti - ma anche tra gli imprenditori del settore agroalimentare - 3.600 imprese e 10.000 professionisti. DATI . 

BRX 11

Life Foster”, finanziato dalla Commissione Europea con il programma LIFE + Governance e informazione in materia ambientale, vuole puntare alla riduzione degli scarti del settore alimentare facendo leva sulla cultura della prevenzione ed, in particolare, individuando un metodo di monitoraggio degli scarti prodotti ed agendo sulla sensibilizzazione e l’adeguata formazione dello staff di cucina. Si è pensato quindi di introdurre questo approccio preventivo all’interno del mondo della formazione (iniziale e degli adulti), preparando personale che sia in grado di utilizzare tali tecniche. Numerose saranno le iniziative che verranno portate avanti con la finalità di dare continuità e sostenibilità al progetto tra i partner presenti, anche con geometrie distinte, ma con l’obiettivo di rendere fattivo quanto sviluppato. 

Sicuramente il progetto “LIFE-FOSTER” si identifica in perfetta linea di continuità con i risultati perseguiti da “T4F”.

sfoglia la gallery e vedi le foto dei lavori

T4F - Sustainable Food System e Enaip Lombardia

trainingforfood.eu